LAMPADE PER LA CUCINA
Consigli per l'illuminazione della cucina

Per favorire in cucina la normale attività, prevenire incendi e permettere le necessarie operazioni di pulizia, l'impianto di illuminazione dovrà avere precise caratteristiche:

- Livello di illuminamento: base 300 lux medi orizzontali, distribuiti con ottima uniformità nel locale, circa 500 lux nelle aree di lavoro e sui piani di cottura.
- Lampade a tonalità calda e perfetta resa dei colori.
- Apparecchi con adeguato grado di protezione, e facili da pulire.
- Assenza di abbagliamento sopratutto nelle aree di lavoro e sui piani di cottura.
Si potranno ottenere questi risultati impiegando per l'illuminazione generale diffusa apparecchi fluorescenti.Se il locale è dotato di ampie finestre, conviene che i moduli siano allineati alle finestre. 

lampade per cucinaPer l'illuminazione d'accento sulle aree di lavoro, e sul piano cottura conviene impiegare proiettori ad incasso o a semincasso orientabili da installare a soffitto o eventualmente sotto i pensili, utilizzando preferibilmente sorgenti led.

Per la zona da pranzo si potranno utilizzare lampade a sospensione messe sopra il tavolo.
 

La cucina è una delle stanze più utilizzate della casa, ed è quella che necessita di un’illuminazione più ricercata. In questo locale si caratterizza principalmente per la sua funzione di zona lavoro, ma è anche un luogo d'incontro per la famiglia e per amici. L'illuminazione di questo ambiente deve pertanto essere principalmente funzionale ed accogliente, sobria e dinamica. Si farà pertanto attenzione ad impiegare fonti di luce decise ed ottimizzate nella collocazione e nella direzione.


Lampade da Parete | Lampade da Soffitto | Lampade a Sospensione | Lampade a Led | Lampade Incasso